Home » Newsletter del 2 dicembre 2022

Newsletter del 2 dicembre 2022

Anche i guadagni in “nero” devono essere considerati nell’assegno del coniuge.

Ad affermarlo è il Tribunale di Foggia con la sentenza n. 2896/2022, pubblicata il 24 novembre 2022. I Giudici foggiani hanno stabilito che, in tema di quantificazione dell’assegno al coniuge debole, è necessario considerare il tenore di vita goduto dalla famiglia durante la convivenza, a prescindere dalla provenienza dei guadagni, assumendo rilievo anche i redditi occultati e presumibilmente evasi.

La casa non va assegnata alla moglie anche se la figlia convivente è disoccupata

La Corte di Appello di Bari, con sentenza n. 1530 del 19 ottobre 2022, ha respinto il reclamo di una donna che eccepiva la nullità della sentenza del Tribunale nella parte in cui non le assegnava la casa familiare nonostante la figlia disoccupata convivesse ancora con lei.

L’offesa alla controparte rientra nel diritto di difesa

La Corte d’Appello di Catanzaro, con la sentenza n.1361/2022, pubblicata il 1° dicembre 2022, ha bocciato il ricorso di un marito che aveva chiesto di essere risarcito dalla moglie perché quest’ultima, negli scritti difensivi, lo aveva accusato di condotte da lui ritenute ingiuriose. In particolare la donna aveva chiesto la prova testimoniale per dimostrare che il marito fosse dedito a frequentazioni di donne “mercenarie del piacere”.

Leggi la newsletter completa qui.

Le ultime News Giuridiche