Home » Divorzio consensuale o congiunto

Divorzio consensuale o congiunto

Il divorzio congiunto è il procedimento giudiziario tramite cui i coniugi possono porre fine consensualmente al matrimonio, dopo aver concordato le condizioni che regoleranno la fine del vincolo coniugale: l’eventuale assegno divorzile in favore del coniuge con un reddito più basso, l’assegnazione della casa coniugale, l’affidamento, i diritti di visita e il collocamento dei figli.

Nel divorzio congiunto la coppia può essere rappresentata in giudizio da un unico avvocato e il procedimento si svolge secondo un iter snello, rapido ed economico.

I documenti necessari per procedere alla richiesta di divorzio congiunto sono:

► Le dichiarazioni dei redditi di entrambi i coniugi

► L’atto integrale di matrimonio (rilasciato dal Comune ove lo stesso è stato celebrato)

► Il certificato attestante lo stato di famiglia e il certificato di residenza di entrambi i coniugi

► La copia autentica del verbale o della sentenza di separazione

► La nota di iscrizione a ruolo

Per la pronuncia di divorzio, il Tribunale deve verificare la sussistenza di almeno una delle seguenti condizioni:

► Se la separazione è stata di tipo consensuale, i coniugi devono essere separati legalmente da almeno 6 mesi, o da almeno 12 mesi nel caso in cui la separazione sia stata giudiziale

► Uno dei coniugi è stato condannato per un reato che prevede la pena dell’ergastolo o della reclusione superiore a 15 anni o per un reato individuato chiaramente dall’art. 3 della legge sul divorzio (ad esempio, omicidio volontario di un figlio o tentato omicidio a danno del coniuge o di un figlio)

► Uno dei coniugi è cittadino straniero e ha ottenuto l’annullamento o lo scioglimento del matrimonio all’estero o ha contratto, sempre al di fuori dei confini italiani, un nuovo matrimonio

► Il matrimonio non è stato consumato

► È passata in giudicato la sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso di uno dei due coniugi ed entrambi non intendono instaurare un’unione civile

Lo Studio Legale Missaglia e De Vellis è specializzato nel divorzio congiunto e il suo team di avvocati qualificati sa come supportare i clienti con problematiche in quest’ambito.

Contattaci per ricevere maggiori info

Nome*
Consenso*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

I documenti necessari per procedere alla richiesta di divorzio congiunto sono:

► Le dichiarazioni dei redditi di entrambi i coniugi

► L’atto integrale di matrimonio (rilasciato dal Comune ove lo stesso è stato celebrato)

► Il certificato attestante lo stato di famiglia e il certificato di residenza di entrambi i coniugi

► La copia autentica del verbale o della sentenza di separazione

► La nota di iscrizione a ruolo

Per la pronuncia di divorzio, il Tribunale deve verificare la sussistenza di almeno una delle seguenti condizioni:

► Se la separazione è stata di tipo consensuale, i coniugi devono essere separati legalmente da almeno 6 mesi, o da almeno 12 mesi nel caso in cui la separazione sia stata giudiziale

► Uno dei coniugi è stato condannato per un reato che prevede la pena dell’ergastolo o della reclusione superiore a 15 anni o per un reato individuato chiaramente dall’art. 3 della legge sul divorzio (ad esempio, omicidio volontario di un figlio o tentato omicidio a danno del coniuge o di un figlio)

► Uno dei coniugi è cittadino straniero e ha ottenuto l’annullamento o lo scioglimento del matrimonio all’estero o ha contratto, sempre al di fuori dei confini italiani, un nuovo matrimonio

► Il matrimonio non è stato consumato

► È passata in giudicato la sentenza di rettificazione di attribuzione di sesso di uno dei due coniugi ed entrambi non intendono instaurare un’unione civile

Lo Studio Legale Missaglia e De Vellis è specializzato nel divorzio congiunto e il suo team di avvocati qualificati sa come supportare i clienti con problematiche in quest’ambito.

Aree della Separazione e divorzio

SEPARAZIONE GIUDIZIALE

DIVORZIO GIUDIZIALE

DIVORZIO BREVE

ASSEGNO DI MANTENIMENTO

SEPARAZIONE CONSENSUALE

NEGOZIAZIONE ASSISTITA

CERCHI UN AVVOCATO ESPERTO IN DIVORZIO CONSENSUALE O CONGIUNTO A MILANO?

Affidati all’esperienza maturata negli anni dal nostro studio legale.

Ultime notizie

Newsletter 16 settembre 2022

Newsletter 16 settembre 2022

Il marito possessivo che durante il matrimonio ha imposto alla moglie di non lavorare deve pagarle l’assegno divorzile Ad affermarlo è stato il Tribunale di Cremona con la sentenza n. 432 del 19 agosto 2022. I giudici di merito, nello specifico, hanno riconosciuto che...